Normativa HACCP

Normativa-haccp

Attualmente è in vigore il Reg. CE 852/2004 quale normativa HACCP che regolamenta le procedure igienico sanitarie delle attività alimentari. tali procedure devono essere applicate attraverso il Sistema HACCP. che prevede che le aziende alimentari rispettino determinati requisiti.

  • Dimostrare di avere attivato le procedure di autocontrollo, secondo quanto richiesto dalle ASL del  territorio, tenendo conto del tipo e della dimensione dell’attività;
  • garantire che tutti i documenti in cui sono descritte le procedure siano sempre aggiornati e conservati per un periodo di tempo adeguato;
  • garantire che tutti i lavoratori inseriti siano adeguatamente  formati e in grado di applicare la corretta prassi igienica

Il Sistema HACCP non è basato sul principio dell’autodenuncia e delle sanzioni, ma sul principio dell’autocontrollo e del miglioramento continuo.

Sanzioni della Normativa HACCP

Le sanzioni per la mancata applicazione delle norme igienico sanitarie da parte delle aziende alimentari sono stabilite dal D.Lgs. 193/2007. Qui vengono  riassunti i commi da 5 a 8, i più significativi in materia di HACCP:

Le aziende alimentari: commi

  • 5 –  Se non vengono rispettati i requisiti generali in materia di igiene sono oggetto di una sanzione che va da € 500 a € 3000;
  •  6 – Se non redigono il Piano di Autocontrollo basato sul sistema HACCP e le procedure di verifica sono oggetto di una sanzione che va da € 1000 a € 6000;
  •  7 – Se attuano misure di autocontrollo sbagliate e gli viene chiesto di corregere tali procedure, se non ottemperano sono oggetto di una sanzione che va da € 1000 a € 6000;
  •  8 – Quando non applicano dei sistemi e delle procedure previste dai commi commi 4, 5 e 6 sono punite con una sanzione che va da € 1000 a € 6000.

Riepilogo

Quindi il D.Lgs. 193/2007 distingue i provvedimenti da adottare in due ipotesi diverse:

  • Assenza di requisiti e procedure (art. 6 commi 4, 5 e 6):
    si applicano sanzioni amministrative e si prescrivono opportune azioni correttive per risolvere le non conformità;
  • Presenza di requisiti e procedure, ma inadeguatezza degli stessi (art. 6 comma 7):
    si  concede un tempo adeguato per l’adeguamento dei requisiti e delle procedure e si applicano le sanzioni solo in caso di mancato adeguamento.

Regime sanzionatorio

normativa-haccp
Volantino HACCP