Autorizzazione installazione di Telecamere

Autorizzazione installazione di Telecamere

Il GDPR obbliga a gestire secondo la norma di legge un impianto di video sorveglianza in quanto serve per registrare video e immagini delle aziende. Le immagini di persone che lavorano in un’ azienda sono dati importanti (dati biometrici) e sono trattati come dati sensibili. Quando si mettono delle telecamere bisogna attivare le procedure di Gestione della Privacy in quanto occorre redigere un DPIA e fare un corso alle persone che accedono alle immagini. Serve un’ autorizzazione all’ installazione di telecamere da chiedere all’ Ispettorato del Lavoro. Questo perchè l’ autorità deve essere sicura che i lavoratori presenti non siano ripresi in modo incongruo.

Studio ROSI può aiutarvi con l’ autorizzazione all’ installazione di telecamere: si presenta una richiesta insieme ad una relazione tecnica, un progetto e alcuni allegati. Entro 60 giorni l’ ufficio vi autorizza a montare le telecamere e l’ azienda non può montarle se prima non riceve l’autorizzazione.

Quando bisogna riprendere gli ambienti interni bisogna fare attenzione alla posizione in cui vengono montate le telecamere in quanto non è permesso riprendere i dipendenti durante il loro lavoro. A meno che ci siano esigenze di sicurezza che riguardano lavori o l’ uso di macchine molto pericolose. È consentito riprendere i luoghi di passaggio come porte, finestre e corridoi.

Prepariamo ed inviamo la procedura per vostro conto così che dovete solo aspettare che vi venga consegnata l’autorizzazione. I nostri tecnici vi aiutano a progettare l’ impianto seguendo le regole previste dalla normativa: in questo modo non avrete sorprese quando richiederemo l’ autorizzazione o in caso di controllo delle autorità.