Procedure igienico sanitarie per Covid-19

Procedure igienico sanitarie – Prevenzione Covid-19

Indicazioni generali

In riferimento al DPCM 11 marzo 2020, punto 7, e al DPCM 26 aprile 2020, nel periodo della emergenza dovuta al COVID-19, i datori di lavoro devono attuare le procedure igienico sanitarie per Covid-19 :

  • attuare il massimo utilizzo da parte delle imprese di modalità di lavoro agile per le attività che possono essere svolte dal proprio domicilio o in modalità a distanza;
  • sospendere quelle lavorazioni che possono essere svolte attraverso una riorganizzazione delle fasi eseguite in tempi successivi senza compromettere le opere realizzate;
  • assicurare un piano di turnazione dei dipendenti dedicati alla produzione con l’obiettivo di diminuire al massimo i contatti e di creare gruppi autonomi, distinti e riconoscibili;
  • sono sospese e annullate tutte le trasferte/viaggi di lavoro nazionali e internazionali, anche se già concordate o organizzate;
  • sono limitati al massimo gli spostamenti all’interno e all’esterno dei locali, contingentando l’accesso agli spazi comuni anche attraverso la riorganizzazione delle lavorazioni e degli orari dei locali;
  • Mantenere la distanza di 1 metro tra i lavoratori durante qualsiasi lavorazione o usare mascherine FFP3 qualora non sia possibile;
  • Modulare gli accessi ai locali aziendali e le pause tali che siano differenziati tra i lavoratori per mantenere il distanziamento sociale;
  • Modulare gli spazi di lavoro per favorire il distanziamento di 1 metro tra i lavoratori,

Nel caso di un lavoratore che si accerti affetto da COVID-19  porre in quarantena tutti i lavoratori che siano venuti a contatto con il collega contagiato.

Se non è possibile attuare le procedure igienico sanitarie per Covid-19 descritte vanno sospese le attività  fino al ripristino del rispetto delle prescrizioni.

Informazione ai lavoratori – procedure igienico sanitarie per Covid-19

  • Il personale, prima dell’accesso locali aziendali dovrà essere sottoposto al controllo della temperatura corporea che deve essere inferiore ai 37,5° altrimenti non sarà consentito l’accesso locali aziendali. Le persone in tale condizione dovranno contattare il proprio medico curante e seguire le sue indicazioni;
  • Il personale comunica al datore di lavoro eventuali sintomi influenzali che si manifestano durante l’orario di lavoro.
  • Il personale non può accedere in azienda entro 14 giorni dall’accertamento di un contatto da persone con conclamata positività al Covid-19

Modalità di accesso dei fornitori esterni

  • L’accesso ai locali aziendali dei fornitori deve essere limitato e disposto in modo tale che non avvenga nei luoghi di lavorazione ma all’esterno;
  • Gli autisti devono rimanere sui mezzi quando possibile;
  • Non condividere i sevizi igienici per i fornitori e predisporne di dedicati;

Pulizia e sanificazione nei locali e negli spazi comuni

  • Sanificare giornalmente i mezzi di spostamento, gli spogliatoi e i luoghi di lavorazione, le attrezzature e i mezzi d’opera con sostanze a base di ipoclorito di sodio, etanolo o perossido di idrogeno;
  • Sanificare due volte al giorno le zone di lavoro comuni a più operai, le attrezzature e i mezzi d’opera di uso comune nonché;
  • Predisporre un registro di sanificazione con apposizione di dati e firma di chi la opera;
  • Nel caso di presenza di una persona con COVID-19 all’interno dei locali aziendali si procede alla pulizia e sanificazione dei locali, alloggiamenti e mezzi secondo le disposizioni della circolare n. 5443 del 22 febbraio 2020 del Ministero della Salute nonché, laddove necessario, alla loro ventilazione;
  • Gli operatori che eseguono i lavori di pulizia e sanificazione debbono essere dotati di tutti gli indumenti e i dispositivi di protezione individuale;
  • Le azioni di sanificazione devono prevedere attività eseguite utilizzando prodotti aventi le caratteristiche indicate nella circolare n. 5443 del 22 febbraio 2020 del Ministero della Salute;
  • Le procedure di sanificazione ordinarie, cioè quelle che sono svolte una volta al giorno, sono raddoppiate e svolte due volte al giorno. Usare sempre prodotti sanificanti/disinfettanti a base di cloro o alcool per la sanificazione di:
  • Attrezzature e superfici di lavoro;
  • Servizi igienici e sanitari;
  • Pavimenti;
  • Porte e maniglie;
  • Tutte le zone usate in comune;

Dispositivi di protezione individuale

  • Usare guanti monouso;
  • Usare mascherine chirurgiche monouso se si lavora in spazi di uso comune;
  • Usare mascherine FFP3 se si viene a contatto con i fornitori o colleghi a distanze inferiori di 1 metro;
  • Usare divisori fisici lavabili se è necessario lavorare a distanza inferiore di 1 metro con un altro lavoratore;
  • Usare divisori fisici lavabili alle casse e dove può avvenire un avvicinamento inferiore ad un metro tra lavoratori e clienti come i banconi di servizio e vendita; in alternativa uare le visiere paraschizzi;
  • Lavare le divise dopo ogni turno di lavoro con trattamento al vapore o shock termico a 90 °C o trattamento igienizzante;
  • Aggiornare la formazione degli addetti al primo soccorso, già nominati, in merito al  COVID-19;

Gestione degli spazi comuni

  • Mantenere la distanza di 1 metro dalle persone;
  • Non toccare, non abbracciare, non stringere la mano, non baciare, non toccare le altre persone;
  • Evitare di toccarsi testa, naso, bocca, occhi e orecchie;
  • Starnutire e tossire coprendosi con un fazzoletto monouso pronto per l’occorrenza e gettarlo immediatamente dopo;
  • Ventilare continuamente i locali;
  • Usare gli spogliatoio uno alla volta;

Regole per l’accesso e lo stazionamento nei locali comuni – procedure igienico sanitarie per Covid-19

  • Limitare l’accesso dei clienti in modo che venga mantenuta la distanza di sicurezza di 1 m. Per essere sicuri che venga rispettata la distanza di sicurezza permettere l’accesso ad 1 persona ogni 10 mq di area di ufficio. Il DPCM 10/4/2020 ha comunque limitato l’accesso ad un cliente e due operatori nei locali con superficie fino a 40 mq,
  • Posizionare strisce adesive colorate e divisori mobili sul pavimento per definire le zone di stazionamento dei clienti;
  • Se possibile definire un percorso di entrata-stazionamento-uscita, con entrata e uscita differenziate, con l’uso di cartelli adeguati e strisce adesive colorate da posizionare sul pavimento;
  • Posizionare un erogatore di sanificante per le mani all’ingresso dei locali segnalato da un cartello che indichi di usarli;
  • Posizionare un erogatore di sanificante per le mani alle casse per l’uso di carte di credito e bancomat;
  • Fornire guanti monouso all’ingresso dei locali segnalati da un cartello in alternativa all’erogatore di sanificante;
  • Esporre un cartello all’ingresso dei locali che richieda l’uso della mascherina, dei guanti, del gel sanificante, del rispetto del percorso di sicurezza e delle regole di ingresso in generale;
  • Installare delle barriere divisorie sui banchi di lavoro e alle casse e comunque nei punti di avvicinamento tra operatore e cliente;
  • Sanificare tutti gli ambienti e le attrezzature due volte al giorno;
  • Usare sanificanti a base di ipoclorito di sodio, etanolo o perossido di idrogeno;
  • Usare attrezzature adeguate di sanificazione degli ambienti (ozonizzatori, ionizzatori) se non è possibile l’uso di disinfettanti;
  • Mantenere un ricambio dell’aria dei locali continuo;
  • Mantenere efficienti e sanificati i sistemi di filtrazione dell’impianto di ricambio dell’aria e dei climatizzatori;
  • Rendere disponibile un termometro per il controllo della temperatura dei lavoratori all’ingresso dei locali;
  • Formare i lavoratori con apposito corso sulle procedure di sanificazione da attuare per la prevenzione igienico sanitaria degli alimenti e degli ambienti;
  • Formare i lavoratori sul corretto uso dei DPI (mascherine, visiere, guanti, ecc), sui rischi da contagio del Covid-19 e sulle relative misure preventive e protettive;
  • Sono sospese le riunioni e i corsi di formazione a presenza a  favore di quelle telematiche;

Regole per i lavoratori – lavaggio delle mani

Usare i guanti se possibile e lavarsi la mani sia quando si indossano che quando non si usano prima di manipolare il cipo e dopo:

  • aver fumato;
  • essersi toccati testa, naso, bocca, occhi e orecchie;
  • aver tossito o starnutito;
  • aver usato il cellulare o altri oggetti personali;
  • ogni pausa;
  • la sanificazione di ambienti e attrezzature;
  • aver usato i servizi igienici;
  • aver gettato l’immondizia;